🌤️ PREVISIONI PER LUNEDÌ 1 E MARTEDÌ 2 LUGLIO🌤️

PRIMA PARTE DELLA SETTIMANA UN PO’ PIÙ VARIABILE.Nei prossimi giorni l’Italia sarà interessata da un calo della pressione a tutte le quote, causata da un nuovo assetto barico europeo (nuclei artici in discesa verso l’Europa centrale). Il dominio africano sarà quindi inibito è l’estate sembra continuare per qualche giorno su binari più consoni.Questo calo barico tuttavia non sarà accompagnato da perturbazioni o fronti organizzati, né da notevoli entrate di aria fredda, e quindi non avremo piogge diffuse ma semmai piuttosto localizzate, soprattutto sui rilievi.La giornata di lunedì vedrà un aumento della nuvolosità dal pomeriggio ma con piogge molto localizzate e piú probabili in montagna, temperature senza cambiamenti di rilievo.Martedì avremo una maggiore copertura nuvolosa e instabilità ma sempre con fenomeni difficilmente localizzabili e comunque non diffusi sul territorio.
Possibile un leggero calo delle temperature, calo che invece sarà più sensibile nella giornata di mercoledì. Su mercoledì comunque aggiorneremo in seguito.Nella carta ECMWF la situazione prevista per martedì, e l’accumulo totale previsto dal modello Arpege per i prossimi 2 giorni.
Analisi di Fabio Turetti.

PREVISIONE PER SABATO 29 E DOMENICA 30 GIUGNO ☀🌡

Un promontorio di alta pressione di origine subtropicale continua incontrastato a dominare la scena su buona parte dell’Europa centro-occidentale, garantendo condizioni di assoluta stabilità atmosferica, tempo soleggiato e caldo afoso anche sulla nostra regione.

◾Il weekend quindi trascorrerà all’insegna del cielo sereno o al più poco nuvoloso sulle zone pianeggianti e costiere. Sulla fascia Alpina e Prealpina invece durante le ore pomeridiane e serali potrà formarsi qualche nube di tipo cumuliforme, ma che non produrrà precipitazioni di rilievo.

◾Temperature e ventilazione:
Sabato: Temperature minime generalmente stazionarie, comprese tra 25°C e 27°C e massime in leggera diminuzione, comprese tra 31°C e 34°C.
Ventilazione nord-orientale in prevalenza debole.
Domenica: Temperature minime in lieve diminuzione, comprese tra 23°C e 25°C e massime in nuovo lieve aumento, comprese tra 33°C e 36°C.
Ventilazione variabile e di debole intensità.

Mappa GFS per domani e immagine satellitare di oggi pomeriggio, dove si può notare l’area in cui è presente il promontorio anticiclonico.
Webcam dal rifugio Carestiato, dove nonostante il caldo anche in quota si può contare su un minor tasso di umidità che renda l’aria meno pesante.

📝 Bollettino previsionale a cura di Matteo Moro.

🌡️PREVISIONI PER GIOVEDÌ 27 GIUGNO🌡️

APICE DEL CALORE CON PROBABILI RECORD.

La giornata di domani, GIOVEDÌ 27, sarà praticamente storica sulla gran parte del territorio regionale in quanto al caldo.
In seno alla massiccia ondata di calore che ha abbracciato la gran parte dell’Europa centro-occidentale alcune masse d’aria eccezionalmente calda alla quota di 850 hPa (fino a 8-10 °C oltre la media) si posizioneranno anche sul settentrione italiano. Conseguentemente le temperature massime al suolo raggiungeranno i valori record se non anche oltre, complice il cielo praticamente sereno per tutto il giorno sulla regione.
La distribuzione dei valori massimi, già preannunciata nel precedente post di Marco Rabito, mostra valori diffusamente superiori ai 36 °C in pianura, con punte fino a 40 °C nelle zone urbanizzate (Padova, Vicenza e probabilmente anche Treviso). Sul veneto centro-meridionale invece sarà possibile anche spingersi fino ai 41 °C anche se con probabilità bassa.
Rimane comunque complesso pronosticare la soglia dei 40 °C. Adottando un approccio statistico e confrontando vari modelli a nostra disposizione abbiamo notato delle differenze importanti su come ciascuno tratta l’umidità al suolo, parametro fondamentale e intrinsecamente legato alla temperatura. Rimane dunque un certo margine di errore di 1-2 °C attorno all’effettiva temperatura massima pronosticata dal modello.
Ci sentiamo comunque di affermare che con quasi il 60-70% di probabilità la temperatura massima supererà i 40 °C nelle zone indicate dalla mappa ma solo con un 10% di probabilità la temperatura supererà i 41 °C.
La nostra impressione è che solo alcune ristrette zone effettivamente raggiungeranno i 40 °C.
Rimane comunque incredibile essere arrivati a parlarvi di queste temperature nel quotidiano percorso di osservazione e informazione meteorologica.

Previsione di: Francesco De Bon

🌡☀️PREVISIONI PER MARTEDÍ 25 E MERCOLEDÍ 26 GIUGNO🌡☀️

❗️SEMPRE PIÙ CALDO CON OZONO IN AUMENTO❗️🔷SITUAZIONE GENERALEIn quota prende possesso sul Mediterraneo centro-meridionale una struttura anticiclonica ad omega di matrice nord africana che vede la superficie isobarica di 500 hPa collocata con il suo massimo all’insolita altezzadi ben 6000 m (fig.1 mappa geop.500 hPa ECMWF). Ciò significa che lo strato d’aria risulta molto caldo con zero termico che si porterá fin quasi a 5000 metri di quota; tutto ciò dará il via a livello europeo ad una delle più intense ondate calde molto simile a quella verificatesi nel 2003; si evidenzia infatti a 1500 m una forte anomalia termica specie sulla Francia (fig. 2 anomalie termiche a 850 hPa ECMWF). Anche le nostre regioni registreranno al suolo valori molto più elevati della norma con massime fino a 38-39 gradi più probabili per giovedí e nella provincia di Rovigo (fig. 3 temperature massime ECMWF)🔹PREVISIONI PER OGGI MARTEDÍ 25 giugnoSoleggiato, con qualche sviluppo cumuliformi di limitata estensione sulle aree montuose.📍Temperature: in aumento con massime tra i 32 e 34 gradi.Zero termico: attorno ai 4600-4700 metriVenti: variabili a regime di brezza🔹PREVISIONI PER MERCOLEDÍ 26 giugnoAncora persistenza di bel tempo e caldo, irrisorie le formazioni di nubi.📍Temperature minime tra 23 e 25 gradi, queste ultime verso la costa, massime tra 33 e 36 gradi.Zero termico: poco sotto I 5000 metri (fig. 4 altezza zero termico Meteoblue)Venti: variabili a regime di brezza🔹TENDENZA PER GIOVEDÍSole e caldo con massime in pianura fino a 38-39 gradi, ma nella parte più meridionale, altrove tra 34 e 36 gradi➡️PREVISIONI QUALITÁ DELL’ARIAConcentrazioni di ozono troposferico in aumento con valori superiori al valore obiettivo di protezione della salute umana che si ha quando si supera il massimo della media mobile su 8 ore giornaliere che é di 120 microgrammi su metro cubo ( fig 5 Concentrazione massima oraria prevista il 25 giugno ARPAV).A cura di Paolo Frontero

☀️PREVISIONI PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ🌡️

TEMPO STABILE E BEN SOLEGGIATO, SEMPRE PIÙ CALDO A TUTTE LE QUOTE.

Amici di Serenissima Meteo la previsione per i prossimi giorni è già ben illustrata nell’analisi a lungo termine emessa nei giorni scorsi.

MARTEDÌ: tempo generalmente stabile ovunque con temperature in sensibile aumento sia in pianura che in montagna, già su valori ben superiori alle medie del periodo.
Qualche addensamento cumuliforme solamente al pomeriggio e sui rilievi, tuttavia in prevalenza senza fenomeni associati.

MERCOLEDÌ: l’ulteriore aumento delle temperature rappresenterà il carattere dominante dell’evoluzione, in un contesto di diffusa stabilità atmosferica.
In pianura i valori termici massimi diurni potrebbero già varcare la soglia dei 34/35 gradi.
Caldo in aumento, sensibile, anche in montagna.
Le massime diurne registrate si porteranno su valori ampiamente superiori alle medie del periodo.

Tendenza per GIOVEDÌ:
ancora tempo stabile e molto caldo con ulteriore aumento termico che ci introdurrà probabilmente nel periodo di apice di questa ondata di calore con valori massimi diurni che potrebbero localmente superare i 36/37 gradi.
Caldo anche in quota con possibilità di superare i 30 gradi diurni a quota mille metri.

Analisi e previsione di Marco Rabito.