⛈PREVISIONE PER IL WEEK END 27-28 LUGLIO 2019 ⚠️⛈

⚠️ WEEKEND DI MALTEMPO ⚠️Buongiorni agli amici di Serenissima Meteo.Come annunciato nei giorni scorsi, la nostra Regione si sta preparando ad affrontare forti temporali nel corso del fine settimana prima del ritorno di aria più fresca.I temporali di ieri erano solo un anticipazione di quello che potremmo aspettarci oggi: le mappe emesse da PRETEMP, Estofex e Severe Weather Europe parlano chiaro, con rispettivamente dei livelli 2 su 3, 2 su 3 e 4 su 5 per il Veneto. Oggi sarà possibile lo sviluppo di forti temporali bene o male isolati nel corso del pomeriggio, che con il passare delle ore dovrebbero congregarsi in sistemi più o meno estesi entro la serata. Questi temporali saranno capaci di portare grandine e forti raffiche di vento. Attenzione ad eventuali allagamenti in zone di montagna, dove i fenomeni dovrebbero essere più stazionari, o dove transiteranno più temporali, dato che alcune zone potrebbero vedere il passare di più celle temporalesche.Ci dovrebbe essere una pausa tra tarda serata e nottata, per poi avere una ripresa con la possibilità di nuovi fenomeni temporaleschi anche intensi tra tarda nottata e la mattinata di domenica, specie sulle zone orientali e costiere, seguiti da un alternarsi di nubi e rovesci anche a carattere temporalesco tra pomeriggio e sera sul resto della Regione.Quindi ricapitolando: oggi tra pomeriggio e sera saranno possibili forti temporali dapprima isolati e a sistemi più estesi poi su tutta la Regione, mentre stanotte e domani mattina potrebbero formarsi nuovi forti temporali sulle zone orientali e le coste, con fenomeni più deboli e sparsi anche sul resto del Veneto durante domenica pomeriggio e sera.Non tutti verranno coinvolti dai temporali nelle prossime 48 ore, ma dove passano, massima attenzione per fenomeni intensi.Concludiamo ribadendo di segnalarci la situazione da voi in caso sia necessario anche con foto e video, in caso di grandine eventualmente con un oggetto od uno strumento di misura per le dimensioni (per esempio la tessera di Serenissima Meteo, una monetina, ecc…)Per LUNEDÌ ci attendiamo un ritorno a condizioni di stabilità con temperature estive senza eccessi.A cura di Federico Pavan

DAL GRAN CALDO AL RISCHIO PER FENOMENI ATMOSFERICI INTENSI

Buongiorno amici di SerenissimaMeteo, come spesso cerchiamo di illustrare da queste pagine, ogni qualvolta il nostro territorio risulta interessato da importanti ondate di calore (sempre più spesso capaci di scrivere record pluriennali o storici) al profilarsi di un cambi di circolazione ci si trova al cospetto del rischio concreto di dover sopportare danni da fenomenologia intensa o estrema.

Preso atto che l’impulso instabile e nettamente più fresco in ingresso è di quelli corposi e ben strutturati, l’eventualità di fenomeni intensi e/o localmente estremi e capaci di produrre criticità, sussiste.

Andando per ordine:

Le zone maggiormente a rischio e nelle quali prestare particolare attenzione, tra stasera e domani, sono quelle del comparto Dolomitico del Trentino A.A. e bellunese, solo marginalmente la fascia prealpina (per la competizione Maistrack di stasera potrebbe rappresentare un’evoluzione benevola).
Per quanto riguarda le Dolomiti, sia nella serata odierna (Fig. 1) che in quella di domani VENERDI’ (Fig. 2) si svilupperanno dei temporali semi-stazionari o a lenta traslazione.

I temporali che si andranno a generare disporranno inoltre di elevati valori di energia potenziale, unitamente ad acqua precipitabile.

L’attenzione riguarderà in particolare il rischio per alluvioni lampo (flash floods) capaci di innescare criticità idrogeologiche e ben sappiamo come anche molte località del Cadore e dell’Agordino siano state già duramente segnate in passato, come pure la zona Ampezzana.

Per quanto riguarda il dopo (SABATO e DOMENICA) e le nostre pianure, i fenomeni risulteranno più diffusi sul comparto montano nel pomeriggio/sera di venerdì (come detto sussisterà ancora un certo rischio di fenomenologia intensa o molto intensa per eccessive precipitazioni localizzate, fulminazioni e occasionali grandinate anche di buon calibro), non va esclusa l’eventualità di qualche sconfinamento sulla fascia pedemontana ed alte pianure verso la serata/notte su sabato.

Per sabato avremo, probabilmente, una mattinata in cui le schiarite potrebbero risultare prevalenti con clima ancora caldo e afoso, sebbene già ridimensionato rispetto ai giorni precedenti. Già in tarda mattinata o al più nel primo pomeriggio avremo ancora instabilità a carattere temporalesco in montagna e successivamente prende forma l’ipotesi di un passaggio temporalesco più diffuso tra il pomeriggio e la sera (e qui probabilmente avremo l’intervallo con la maggiore probabilità di fenomenologia intensa per la pianura). (Fig. 3)

Per domenica, stante l’ingresso di correnti più fredde a tutte le quote e la presenza di una insolita (per il periodo) ciclogenesi orografica sul Golfo di Genova (Fig. 4), è ipotizzabile la formazione di numerose cellule temporalesche che disporranno di minore energia e probabilmente vedranno ostacolata una organizzazione capace di produrre fenomenologia particolarmente intensa (rischio minore ma ancora presente, specie per intense precipitazioni) (Fig. 5)

Sottolineato ampiamente che l’impianto previsionale sopra esposto presuppone rischi per fenomenologia intensa si rimandano i lettori ad aggiornarsi frequentemente circa l’evoluzione prevista (presso fonti professionali) e la presa visione di eventuali Bollettini di Attenzione o di Allerta Meteo sul sito dell’ente preposto, ovvero quello della Protezione Civile della Regione Veneto.

Analisi e previsione a cura di Marco Rabito.

Sarebbe buona cosa condividere questa analisi, utile ad informare e a scopi di prevenzione.

PREVISIONE PER VENERDI’ 26 LUGLIO

ANTICICLONE SUBTROPICALE CON LE ORE CONTATE ⌚
▶SPECIALE TRANS D’HAVET ULTRA 80K (PARTENZA).

Ben ritrovati amici di SerenissimaMeteo.
L’anticiclone Subtropicale inizia a dare i primi segni di indebolimento, causa l’affondo da ovest di una saccatura nord-Atlantica, che come una lama andrà a tagliare questo promontorio anticiclonico che ci protegge da diversi giorni.
Già da domani inizieremo a vedere i primi effetti, con l’aumento dell’instabilità convettiva da prima sui rilievi e successivamente in alcune zone di pianura nel corso della serata.
Nel weekend questa saccatura si avvicinerà ulteriormente al nord Italia, portando maggiore instabilità associata a fenomeni temporaleschi anche di forte intensità.
Per i dettagli vi invitiamo a seguire i nostri aggiornamenti sulla pagina, che saranno quanto più esaustivi e tempestivi.

◾Venerdì:
Al mattino il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso, con solo qualche nube di passaggio ad alta quota sui settori centro-orientali.
Nel corso del pomeriggio assisteremo a un aumento della nuvolosità cumuliforme sui rilievi, con il rischio di qualche rovescio o temporale a carattere sparso, che localmente potrà risultare di forte intensità.
I serata questi fenomeni potrebbero coinvolgere localmente anche le zone pianeggianti (probabilità 20-40%), per poi esaurirsi nel corso della tarda serata.

⏩ Al momento quindi la partenza della Trans D’Havet ultra 80k (h. 00:00 da Piovene Rocchette (VI) risulta all’asciutto.

Temperature generalmente stazionarie, fatta eccezione delle zone interessate da fenomeni temporaleschi. Minime comprese tra 22°C e 25°C e massime tra 34°C e 38°C.
Ventilazione debole e di direzione variabile al mattino, per poi divenire da S-W sulla pianura occidentale e da E sulla fascia costiera e pianura limitrofa, con locali rinforzi.

La giornata di sabato vedrà una maggiore instabilità diffusa su tutto il territorio, con schiarite specie al mattino e temporali sparsi dal pomeriggio. Ne parleremo meglio domani.

Mappa GFS per domani.
📝 Bollettino previsionale a cura di Matteo Moro.

🔷PREVISIONI PER MERCOLEDÌ 24 E GIOVEDÍ 25 LUGLIO

♦️ANCORA 3 GIORNI DI CALDO AFOSO POI DA VENERDÌ SERA-SABATO RINFRESCA♦️

❇️OSSERVAZIONI
Oggi caldo afoso con 5-6 gradi sopra la norma su tutto il Veneto ( fig 1 mappa isoterme ARPAV), nella Stazione ARPAV di Retrone a Vicenza S. Agostino si sono raggiunti i 36,3 gradi.

🔷SITUAZIONE GENERALE
Fino a venerdì permarrá su gran parte dell’Europa una struttura anticiclonica a campana che raggiungerà la sua massima intensitá tra domani e giovedí( fig 2 geopotenziale e temperatura a 500 hPa ECMWF) quando determinerá cosí la fase più acuta del caldo anomalo specie in Francia, Germania ed Inghilterra, poi aria piú fresca proveniente dall’Atlantico subentrerá giá da venerdì sera- sabato( fig 3 geop. e temperatura a 500 hPa -ECMWF).

🔹MERCOLEDÍ 24 LUGLIO
In pianura perlopiù soleggiato, in montagna annuvolamenti pomeridiani con possibilitá di isolati rovesci o brevi temporali. Sensazione di disagio psicofisico per piú del 50% della popolazione ( fig 4 Thom discomfort Index -CentroMeteo)
📍Temperature: minime tra 23 e 25 gradi, massime tra 35 e 37 gradi, nel rodigino punte di 38 gradi ( fig.5 Temperature massime-ECMWF)
-Zero termico: attorno a 4700 metri
-Venti: a regime di brezza

🔹GIOVEDÌ 25 LUGLIO
Ancora molto sole in pianura con qualche annuvolamento verso pomeriggio-sera, in montagna moderata instabilitá pomeridiana con possibili isolati rovesci o temporali che non si esclude si spingano fino alla pedemontana ( fig 6 Precipitazione 24 ore ECMWF)
📍Temperature: minime tra i 24 e i 26 gradi, massime ancora tra 35 e 37 gradi con valori piú elevati nella parte sud della regione.
-Venti: a regime di brezza tranne qualche colpo di vento negli eventuali rovesci o temporali.

A cura di Paolo Frontero

Previsione per lunedì 22 e martedì 23 luglio

☀️🌡SOLE E CALDO AD OLTRANZA…ANTICICLONE A COMPONENTE AFRICANA VERSO L’ EUROPA

🔷🔷SITUAZIONE ATTUALE🔷🔷
👉◾Con l’aiuto di scatto METEOSAT in scheda 1, possiamo apprezzare come la “campana stabilizzante”dai quadranti meridionali stia spingendo verso le zone centrali del nostro continente.
👉◾Sarà un blocco ad OMEGA, con massimi pressori sulla vicina Francia e Germania in allungamento addirittura fin verso i paesi Scandinavi.
Ad est ed ovest di questa figura, regneranno invece strutture di bassa pressione; queste configurazioni, a livello Europeo, sono difficili da “scalfire ed abbattere”.
👉◾Dopo l’instabilità convettiva ad evoluzione diurna osservata nel pomeriggio odierno sulle nostre Alpi e Prealpi con locali sconfinamenti fin verso le Pedemontane ed alte pianure, da DOMANI ed ancor più MARTEDÌ, l’Anticiclone “pigera’ sull’acceleratore”…

🔷🔷LUNEDÌ con tempo sostanzialmente sereno o poco nuvoloso su tutto il territorio Veneto fino a tarda mattinata.
👉◾Dal primo pomeriggio sviluppo di nuvolosità convettiva sulle nostre ALPI, con sporadici e localizzati rovesci; rasserenamenti serali.
👉◾Su PIANURE e COSTE tempo che rimarrà asciutto e soleggiato, tuttavia non possiamo escludere passaggi temporanei di nubi sterili sottili d alta quota.
📌In scheda 3 previsione pluviometrica prevista sulla nostra penisola.
Temperature minime in pianura che oscilleranno fra i 18 gradi in aperta campagna e i 22/23 gradi nei centri urbani.
Massime comprese fra i 30/32 gradi sulle coste e i 33/34 gradi sulle pianure interne; locali punte a 35 gradi sul Veneto meridionale.
📌In scheda 2 temperature massime odierne.
⚠️AFA che inizierà a farsi sentire in maniera importante, sopratutto nelle ore notturne e di primo mattino.

🔷🔷MARTEDÌ cambierà davvero poco o nulla, se non termicamente.
👉◾Infatti le nottate faticheranno a scendere sotto i 20 gradi anche in aperta campagna, mentre le temperature massime toccheranno i 34/35 gradi sulle pianure interne (forse qualcosa in più localmente).
📌In scheda 4 temperature massime previste per MERCOLEDÌ, dove si potrebbero “sfondare” i 36 gradi in molte zone Venete!

🔷🔷CAMBIAMENTI??🔷🔷
Per ora niente di affidabile “all’orizzonte”… aspettiamo che la modellistica numerica inquadri meglio alcuni indici…
Buona serata!

A cura di Andrea Vigolo