14 Settembre 2015: la violenta grandinata sul vicentino e il tornado sul trevigiano

Nel corso del pomeriggio del 14 settembre 2015 una supercella temporalesca ha generato un tornado mesociclonico in provincia di Treviso e numerose cadute di grandine anche di dimensioni ragguardevoli su un territorio più vasto, comprendente anche aree afferenti alle province di Vicenza e di Padova. L’evento temporalesco analizzato in questo rapporto scientifico si contestualizza all’inizio dell’autunno meteorologico 2015, stagione seguente un’estate che annoverò un altro episodio di fenomenologia estrema molto significativo, il tornado della Riviera del Brenta, occorso il giorno 8 luglio.

Il lavoro di approfondimento che trovate nel link che segue propone al suo interno dei confronti molto interessanti proprio con il temporale a supercella di luglio, con l’intento di illustrarne analogie e differenze.

Gli autori sono Alberto Gobbi, Mario Pizzolon, Marco Rabito,
Pierluigi Randi, Davide Rosa.

Buona lettura!

La violenta grandinata sul vicentino e il tornado sul trevigiano del 14 Settembre 2015

🌞 PREVISIONI PER DOMENICA 2 E LUNEDÌ 3 GIUGNO 🌞

🔴☀️BEN ARRIVATA ESTATE METEOROLOGICA!!☀️🔴

👉◾Oggi inizia il trimestre estivo in ambito meteorologico, leggermente in anticipo rispetto al calendario astronomico.
Questo è generalmente dovuto ad un allineamento dei fenomeni atmosferici e climatologici con le stagioni; infatti già ai primi di Giugno non è difficile vivere periodi praticamente estivi, mentre a fine Agosto non è raro vivere qualche giorno d’autunno.

👉◾E direi che l’atmosfera “ha risposto brillantemente alla chiamata”!!
Dopo un lungo periodo dove la circolazione Europea è stata improntata ad una continua ed insistente instabilità sul bacino centrale del Mediterraneo, dalla giornata di ieri un promontorio di Alta pressione è venuto a trovare il Mediterraneo.

🔷🔷DOMANI DOMENICA, in linea con quanto già evidenziato ieri dal nostro Matteo Pesce, cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le pianure e coste Venete.
Come possiamo osservare in scheda 2, le temperature inizieranno la “scalata” verso i 30 gradi attestandosi fra i 28/29 gradi.
📌SULLE COSTE qualche grado in meno dovuto alla temperatura superficiale marina ancora relativamente fredda per il periodo.
👉◾Difatti è ben visibile il periodo umido è piovoso delle ultime settimane anche sui nostri mari.
Pregandovi di osservare scheda 3, la temperatura superficiale del Mediterraneo centrale è sottomedia… l’Adriatico settentrionale è sui 17 gradi.
📌SULLE ALPI E PREALPI invece l’attività convettiva ad evoluzione diurna (con leggere infiltrazioni fresche in quota) porterà ad un cielo parzialmente nuvoloso, fra il pomeriggio e la prima serata.
Non sono esclusi locali rovesci e qualche colpo di tuono.
In serata non sono completamente esclusi passaggi nuvolosi anche sulle Pedemontane ed alcune zone delle pianure centrali; la possibilità di qualche piovasco in queste zone, sarà molto basso ma mai completamente nullo.

🔷🔷LUNEDÌ, E FINO A MERCOLEDÌ, situazione pressoché immutata sulle pianure e coste con temperature che non faticheranno a toccare i 30 gradi sulle zone interne.
Probabilmente qualche passaggio nuvoloso in più, su un contesto asciutto.
Instabilità pomeridiana/serale che probabilmente diverrà più accentuata sulle Alpi e Prealpi Venete, fino ad interessare in serata alcune zone della Pedemontana.

❓IN SEGUITO ANTICICLONE AFRICANO ANCHE PER IL VENETO??❓

Ad oggi sembra che la figura stabilizzante di matrice Africana possa sicuramente interessare il centro e sud Italia…vedere scheda 4.
Per il Veneto la “prognosi rimane riservata”.. ne riparleremo ampiamente.

Buon weekend a tutti voi.
A cura di Andrea Vigolo

PREVISIONI SABATO 1 E DOMENICA 2 GIUGNO ☀️

Buonasera amici di Serenissima Meteo!
Dopo una lunga fase instabile e piovosa oggi la giornata è stata caratterizzata da cielo sereno e temperature in risalita. Come si nota dalla mappa dei geopotenziali (Immagine 1), l’alta pressione si rinforzerà nel nord Italia nel corso del weekend, relegando la zona di bassa pressione nel sud della Penisola. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le previsioni per l’inizio di Giugno.
▶️ SABATO 1: Cielo sereno o poco nuvoloso, in pianura temperature minime comprese tra 13 e 15°C e massime tra 25 e 28°C (Immagine 2). Possibilità di qualche occasionale fenomeno nel pomeriggio sulle Prealpi. Venti di brezza dai quadranti occidentali in rinforzo dal pomeriggio.
▶️ DOMENICA 2: Cielo sereno o poco nuvoloso con temperature in aumento sia nei valori minimi (16-18°C) che in quelli massimi, con valori vicini ai 30°C che si potranno toccare nella zona centro-meridionale della regione (Immagine 3). Ancora possibili isolati rovesci a ridosso dei rilievi, con quantitativi comunque molto modesti (Immagine 4).
Venti deboli predisposti maggiormente dai quadranti nord orientali.
La situazione potrebbe essere meno favorevole a partire dalla prossima settimana, ma seguite i nostri prossimi aggiornamenti.
Buon weekend di sole a tutti!
A cura di Matteo Pesce.

🌤PREVISIONI A MEDIA SCADENZA E CENNI A LUNGA☀️

♦️PAUSA ANTICICLONICA, TEMPERATURE IN RAPIDA ASCESA CON MASSIME FINO A 28-30 GRADI PER DOMENICA E LUNEDÍ, MA POI….

🔷SITUAZIONE GENERALE
L’intensa fase perturbata, con estremi pluviometrici ben dettagliati dai colleghi, vede la sua ragione nell’azione di un vortice depressionario (fig.1 analisi ore 12 del geopotenziale di 500 hPa); esso si sposterá verso sud-est favorendo un generale miglioramento grazie ad una espansione anticiclonica strutturata sia in quota che al suolo ( fig.2 campo di pressione al suolo EPS ECMWF); da martedí, tuttavia, entreremo sotto l’influenza di una nuova saccatura atlantica che sará tutta da seguire e valutare.

🔹PREVISIONI PER GIOVEDÍ 30 E VENERDÍ 31 MAGGIO
Per giovedí residui annuvolamenti mattutini specie nell’est, poi tempo sempre più soleggiato; in montagna nubi a sviluppo diurno ove non si esclude qualche piovasco e nella parte più orientale possibile ancora qualche breve rovescio o temporale isolato. Per venerdí tempo ancora più stabile con cielo perlopiù sereno tranne qualche nube alta stratificata e di tipo orografico nel pomeriggio.
📍Temperature: per giovedí e venerdí minime attorno ai 10/13 gradi, massime in aumento dai 20/22 gradi di giovedí fino a 22/24 gradi di venerdí.
📍Zero Termico: in costante aumento fino a 2700 metri per giovedí e 3200 metri per venerdí
📍Venti: deboli meridionali per giovedí, occidentali per venerdì, occasionali rinforzi sulla costa.

🔹PREVISIONI PER SABATO 1 GIUGNO E DOMENICA 2 GIUGNO
Sulle zone pianeggianti prevalenza di tempo soleggiato, sui rilievi annuvolamenti pomeridiani-serali con possibili rovesci.

📍Temperature: minime sui 15/17 gradi per domenica, fino a 17/18 di lunedí, massime in ulteriore aumento e per sabato sui 25/27 gradi, domenica 27/29 gradi non escludendo qualche picco di 30 gradi ( temperature 2 m-ECMWF)
📍Zero Termico: in aumento e per sabato attorno ai 3300 metri, domenica innalzamento fino a 3700 metri.
📍Venti deboli a carattere di brezza.

❇️CAMPI MEDI PREVISTI DA LUNEDÍ 3 GIUGNO A SABATO 8 GIUGNO
Il promontorio si ritira parzialmente verso est favorendo l‘avvicinamento di una saccatura atlantica che apporterá una certa instabilitá specie nella prima parte del periodo di validitá ( fig 4 geopotenziale medio a 500 hPa-EPS ECMWF), temperature in media o leggermente sopra.

A cura di Paolo Frontero.

🔴 PREVISIONE PROSSIME ORE 🌩 E MERCOLEDI’ 29 MAGGIO 🌧

Una saccatura ciclonica con minimo sul mare di Norvegia si protrae sull’Europa Occidentale, la cui estremità andrà a raggiunge l’arco Alpino occidentale della nostra penisola.
Successivamente nella notte è prevista la formazione di un nuovo minimo depressionario sul golfo Ligure, in traslazione verso il centro Italia nella mattinata di domani.
Tutto ciò favorirà un aumento dell’instabilità anche sulla nostra regione, con la formazione di rovesci e temporali a macchia di leopardo alternati a schiarite e momenti soleggiati.
🚩 In serata è atteso il transito di fenomeni più organizzati capaci localmente di apportare importanti accumuli pluviometrici in poco tempo e possibili grandinate, in genere di piccola taglia.

◾Nella giornata di domani troveremo ancora instabilità diffusa su tutto il territorio, con nuvolosità estesa e compatta per buona parte del periodo associata a piogge e rovesci sparsi, localmente anche a carattere temporalesco. Saranno comunque presenti delle pause asciutte.
Nel corso del tardo pomeriggio sera questi fenomeni tenderanno ad abbandonare la regione, con schiarite dalla notte.
◾Da giovedì tempo più stabile, con il ritorno del sole. Ne parleremo meglio più avanti…

Radar protezione civile, Temp. e GPT a 500 hpa (fonte MeteoNetWork), fenomeni previsti in serata secondo il modello AROME.

Analisi e previsione a cura di Matteo Moro.