PREVISIONI PER VENERDÌ 11 GENNAIO ⛅

Buonasera amici di Serenissima Meteo!
Come già ben descritto nel post precedente l’Italia non si trova in una situazione pienamente stabile, quindi flussi più freddi da est riescono ad interessare il nostro territorio.
Nel dettaglio la previsione per domani:
§ Mattino: cielo sereno o poco nuvoloso per qualche nube medio-alta. Precipitazioni assenti
§ Pomeriggio/sera: condizione del cielo molto simile al mattino con solo qualche maggiore annuvolamento nelle zone più settentrionali della Regione ma senza fenomeni di rilievo.
§ Temperature: Temperature minime in calo tra i -3 °C ed i -5 °C, massime tra +5 °C ed i +7 °C in pianura.
§ Venti e mare: Venti prevalentemente deboli in pianura di direzione variabile, mentre in montagna potrebbero esserci dei rinforzi dai quadranti settentrionali. Mare poco mosso.
In allegato una foto del tramonto di Matteo Moro e la situazione ECMWF per la giornata di domani.
A cura di Davide Parolin.

PREVISIONI PER GIOVEDÍ 10 GENNAIO ⛅

Un saluto a tutti gli amici di Serenissima Meteo, oggi si son viste due facce della stessa “medaglia”: nebbia e freddo specie al mattino nella bassa pianura e costa che ha avvolto in modo suggestivo anche il Ponte di Rialto ( fig. 1), mentre in montagna perlopiù soleggiato con qualche nube alta; inoltre verso la pedemontana i previsti effetti da Föhn hanno portato le massime anche a +10 gradi( fig 2 mappa isoterme ARPAV)

📍Per quanto riguarda la nebbia, nel sondaggio delle ore 00 UTC di San Pietro Capofiume (BO), si evidenziano le inversioni al suolo con gli strati nebbiosi più fitti e freddi nei primi 150 m, da notare lo zero termico che in libera atmosfera ( e non quello radiativo al suolo) si trovava a circa 1600 m. (fig.3)

🔹SITUAZIONE GENERALE
Come in una coppia di ingranaggi scorre, tra l‘alta pressione con massimo di 1034 hPa su Irlanda e la bassa pressione di 1000 hPa sulla Grecia, il flusso freddo da nord ( fig 4) di origine piú polare che artica; esso impattando sul versante estero delle Alpi vi determina copiose nevicate ( vedi aree bianche della figura), nel versante sud invece ancora siccitoso con situazione barica favorevole al Föhn, ma limitato essenzialmente alle valli e pedemontana (fig. 5 schema del Föhn Pressione Innsbruck-Bolzano; Servizio Meteo Alto Adige)

🔹PREVISIONI
Sereno o poco nuvoloso, tranne formazioni nebbiose sul settore orientale e meridionale della regione, ma con dissolvimento nel corso della giornata. A nord della Alpi nevicate ( fig. 6 precipitazione nevosa oraria- modello GFS ) non escludendo uno sconfinamento con occasionali brevi spruzzate di neve sul comprensorio dolomitico.

📍Temperature: massime comprese tra -4 gradi del settore centrale e meridionale della regione fino +3,+4 in prossimitá della costa, massime sopra la norma con valori tra +7 ed +10 gradi; nelle valli e pedemontana possibili ulteriori aumenti ed aria secca per effetti foehnizzanti. Zero termico attorno ai 1000-1100 metri.
📍Venti dai quadranti settentrionali deboli a tratti moderati in pianura, fino a tempestosi in montagna.

A cura di Paolo Frontero.

PREVISIONE PER MERCOLEDI’ 9 GENNAIO 🌥️

Buonasera amici di SerenissimaMeteo.
➡️ Nelle prossime ore un nuovo impulso perturbato, legato a una saccatura di origine Artico continentale in discesa dall’Europa centro-orientale, andrà a recare un nuovo peggioramento del tempo sulle nostre Dolomiti.
Tempo asciutto sul resto del territorio, con nuvolosità medio-bassa di passaggio che potrà tenere coperto il sole durante la giornata.
Possibili riduzione della visibilità, specie sulla medio-bassa pianura, causa la formazione di foschie e locali banchi di nebbia tra la notte e il primo mattino.

➡️ Al mattino il cielo si presenterà nuvoloso o parzialmente nuvoloso su tutta la regione, causa nubi medio-basse di passaggio e qualche foschia o banco di nebbia in pianura.
Sulle Dolomiti Bellunesi saranno possibili delle nevicate a carattere sparso, che principalmente saranno di debole intensità.
Nel pomeriggio queste precipitazioni cesseranno gradualmente, ma la nuvolosità continuerà a interessare tutto il teritorio, accompagnata occasionalmente da qualche temporanea schiarita.
Le temperarture minime in pianura saranno comprese tra 0°C e 3°C, mentre le massime tra 4°C e 7°C.
La ventilazione sarà nord-occidentale di moderata a tratti forte intensità sui rilievi, con episodi di favonio sui fondovalle, zone pedemontane e localmente pianure limitrofe. Sul resto della pianura sarà in prevalenza occidentale di debole intensità.

Mappa GFS per domani e accumuli nevosi previsti dal modello WRF NMM.

Previsione a cura di Matteo Moro.

PREVISIONI PER MARTEDÌ 8 GENNAIO ☁️

L’alta pressione oceanica è ancora in grado di garantire stabilità atmosferica, sebbene emerga una tendenza a spostare maggiormente i massimi presso i in Oceano. Nel frattempo, un vortice ciclonico di estrazione artica tenderà a traslare verso i Balcani, seppure apportando effetti piuttosto modesti sul nostro territorio.
Nel corso della giornata di domani, soprattutto dal pomeriggio/sera, si potrebbe osservare qualche nevicata sui versanti esteri e più settentrionali delle Dolomiti, oltre ad un primo rinforzo della ventilazione in quota.
Nei giorni seguenti saremo marginalmente interessati da questa nuova massa d’aria che avrà come caratteristiche dominanti la vivace ventilazione, anche forte in quota, e un nuovo ricambio della massa d’aria con conseguente calo delle temperature, fatto salvo per una probabile fase favonica iniziale.

Il tempo di martedì 8: il cielo si presenterà da irregolarmente nuvoloso a nuvoloso sulle zone pianeggianti, mentre maggiori spazi soleggiati potranno interessare il comparto montano.
Sulle zone di pianura, in particolar modo sui settori centro-meridionali e durante le ore più fredde, come anticipato, saranno di ritorno foschie dense e nebbie, che localmente potrebbero risultare anche fitte.
Suggeriamo pertanto maggiore attenzione e prudenza alla guida.

Le temperature minime in pianura saranno in leggero calo, e si attesteranno su valori attorno allo zero o leggermente inferiori e favorendo qualche gelata.
Le massime, in diminuzione anche in virtù del ridotto soleggiamento raggiungeranno valori tra i +3 e i +5 °C.
In montagna avremo valori minimi più bassi di alcuni gradi a quota 1000, mentre sostanzialmente simili a quelli che si registreranno in pianura, sulle massime.
I venti soffieranno anche di forte intensità, specie a fine periodo, sui rilievi dai quadranti settentrionali.
Deboli dai quadranti occidentali, invece, su medie e basse pianure.

In allegato:
Carta di previsione ECMWF con la sinottica prevista per domani.
Il profilo dei venti al suolo secondo MOLOCH ECMWF 2.5 KM
Le precipitazioni previste secondo AROME MF

A Cura di Marco Rabito.

PREVISIONI PER LUNEDI’ 7 GENNAIO ☁️🌧️

Buonasera a tutti, amici di Serenissima Meteo!

Nella giornata di domani anche le nubi faranno il loro ritorno dalle vacanze: una copertura nuvolosa si estenderà da est verso ovest nel corso della mattinata. Durante il pomeriggio saranno possibili dei brevi e sporadici piovaschi sulle zone centro-orientali; non si esclude qualche fiocco di neve sulle Prealpi. Non sarà nulla di importante come mostrato dalla prima mappa, relativa agli accumuli di pioggia attesi per domani secondo il modello Super HD.

Il vento sarà in prevalenza nordorientale con raffiche fino a 15 km/h, ma sui rilievi soffierà da nordovest toccando localmente anche i 40-45 km/h. Accompagnerà l’avanzare delle nubi una variazione del vento lungo la costa, dove arriverà da sudest con velocità massime di 20 km/h. Dal pomeriggio il vento calerà ovunque.

Le temperature saliranno dai -3 ai 7 °C nelle zone di pianura, mentre rimarranno stazionarie tra i -5 e gli 0 °C in quelle montane.

In allegato anche i geopotenziali a 500 hPa di domani del modello ECMWF.

A cura di Federico Pavan.