☀️ PREVISIONI 14-15-16 GIUGNO🌡️

♦️WEEK-END CON TANTO SOLE E CALDO OLTRE NORMA POSSIBILI ISOLATI PIOVASCHI POMERIDIANI IN AREE MONTANE🔷SITUAZIONE GENERALELa depressione centrata a nord dell’Irlanda ha influenzato con correnti in quota sud occidentali il nord ovest Italia producendo in questi ultimi giorni sia una intensa ed irregolare attivitá temporalesca specie sul settore alpino e prealpino occidentale ( fig.1 mappa isoiete Meteonetwork) sia un certo calo termico. Ora, pur rimando la stessa sinottica, entreremo maggiormente sotto l’influenza di un promontorio di matrice nord-africana( fig. 2 geop 500 hPa e temperatura 850hPa ECMWF) che da domani determinerá una avvezione calda piú significativa al centro-sud. Il periodo piú caldo per noi sará tra sabato e domenica quando le isoterme sul Veneto saranno comprese a 850 hPa ( circa 1500 m) tra 18 e 20 gradi (fig.3 mappa isoterme a 850 hPa- ECMWF)🔹PREVISIONI PER VENERDÍ 14 GIUGNOPerlopiù soleggiato specie in pianura, qualche annuvolamento cumuliforme pomeridiano in montagna.📍Temperatura: Minime tra 16 e 18 gradi, massime nell’entroterra fino a 30/31 gradi, in prossimitá della costa sui 26/27 gradi.Zero termico: attorno ai 4200-4300 metri📍Venti: essenzialmente orientali deboli, intensificazioni vicino la costa.🔹PREVISIONE PER SABATO 15 E DOMENICA 16 GIUGNOAncora in prevalenza sole, nel pomeriggio sviluppi cumuliformi piú significativi in montagna non escludendoisolati rovesci specie per domenica (fig 4 precipitazioni cumulate 24 ore -Super HD)📍Temperature: in aumento con minime per sabato e domenica tra 19 e 22 gradi, massime attorno a 32/33 gradi per sabato e per domenica sui 31/32 gradi specie nel settore centro-meridionale del Veneto (fig.5 Isoterme é grid delle temperature massime ECMWF)Zero termico: inizialmente sui 4300 metri in lieve calo per domenica sera.📍Venti: deboli orientali con qualche rinforzo sulla costa.A cura di Paolo Frontero.

🌤️PREVISIONE PER MERCOLEDÌ 12 E GIOVEDÌ 13 GIUGNO ⛅

TEMPO IN PREVALENZA STABILE, SALVO LOCALI DISTURBI POMERIDIANI TRA PIANURE INTERNE E RILIEVI.

Il nostro territorio continua a trovarsi compreso tra una circolazione depressionaria centrata tra Europa occidentale e medio Atalantico e un campo di alta pressione che ha i suoi massimi distribuiti tra il Mediterraneo centrale e l’Europa orientale.
Di conseguenza persiste un flusso caldo ed umido, a tratti insidiato da locali intrusioni più fresche capaci di rendere produttiva la termoconvezione diurna e produrre locali rovesci o temporali.
MERCOLEDÌ: residui addensamenti, localmente compatti, potrebbero interessare le prime ore con qualche rovescio o temporale cui seguirà, già in mattinata, un veloce miglioramento con ampie schiarite e temperature massime diurne su valori estivi, sebbene associati a un modesto calo dell’umidità relativa. Nel corso del pomeriggio saranno possibili, come detto, degli addensamenti cumuliformi sui settori più occidentali della pianura interna (alto vicentino e veronese) nonché sui rilievi, ove saranno altresì possibili rovesci o temporali.
Sul resto della pianura e sulle coste assisteremo a qualche passaggio nuvoloso poco significativo in un prevalente contesto di stabilità.
GIOVEDÌ: il campo di alta pressione guadagnerà maggiore solidità, garantendo generale stabilità atmosferica sui settori di pianura, con temperature estive associate ad un aumento della sensazione di afa.
In montagna saranno ancora possibili dei disturbi a sviluppo pomeridiano, sebbene con minori probabilità ed estensione, rispetto al giorno precedente.
Anche la giornata di VENERDÌ, su cui approfondiremo al prossimo intervento, si profila generalmente stabile dal momento che la configurazione generale sopra descritta appare piuttosto inerziale.

Analisi e previsione di Marco Rabito.

⛅ PREVISIONE PER MARTEDÌ 11 GIUGNO 🌩️

Il Veneto si trova sulla parte ascendente di un flusso instabile, legato a una ampia circolazione depressionaria posizionata sull’Europa occidentale.
Domani crescerà l’instabilità, specialmente di sera e nelle zone centro-occidentali con rovesci e temporali, localmente forti.
Il tempo sulla regione sarà variabile, con nubi più compatte sui rilievi e zone settentrionali. Per quanto riguarda le precipitazioni, i fenomeni saranno locali o sparsi, con probabilità crescente a partire dalla sera nelle predette zone. Alcuni di questi risulteranno intensi e accompagnati da rinforzi di vento. Data l’alta energia disponibile, alcune celle temporalesche potrebbero essere ben organizzate.
🌡️Le temperature saranno pressoché stazionarie, se non un modesto calo nei valori massimi.

Previsioni a cura di Francesco De Bon.

☀️IL TEMPO DEI PROSSIMI GIORNI🌡️

ABBASTANZA STABILE IL WEEKEND, POI PIU’ VARIABILE/INSTABILEGuardando le due carte allegate si nota la presenza di una figura depressionaria sull’Europa occidentale che con i suoi movimenti condiziona il tempo anche sul nord Italia.La prima carta è di sabato a mezzanotte e la saccatura si trova più a nord-ovest dell’Italia, sull’Inghilterra, mentre nella seconda carta (martedì alle 24) si stacca una goccia fredda che si avvicina e ci coinvolge anche se in modo un po’ indiretto.E’ una dinamica che ha caratterizzato questo primo scampolo d’estate e sembra continuare ancora per un po’.Cosa succederà nei prossimi giorni?domani giornata stabile e poco nuvolosa, con annuvolamenti possibili sui rilievi.Domenica avremo maggiore nuvolosità, con bassa probabiità di piogge ma comunque localmente possibili sui rilievi e sul Veneto occidentale.Lunedì e martedì peggioramento del tempo con cieli nuvolosi e possibili piogge o temporali, più probabili sul Veronese, Rodigino e rilievi. Ad oggi i modelli matematici non prevedono quantitativi molto consistenti. Seguiranno aggiornamenti a distanza inferiore sui dettagli di questo peggioramento.Le temperature, viste le correnti comunque sempre meridionali, non subiranno grossi cambiamenti rispetto ai valori attuali, se non un leggero aumento domani nelle massime e una leggera diminuzione da lunedì.A seguire, da mercoledì-giovedì, sembra possibile un nuovo allontanamento della depressione verso l’atlantico e quindi un miglioramento del tempo da noi (da confermare).Analisi di Fabio Turetti.

PREVISIONI PER MERCOLEDÍ 5 E GIOVEDÍ 6 GiUGNO

☀️⛈Ben ritrovati cari amici di Serenissima Meteo, oggi giornata calda e in parte afosa, come si vede dalla mappa del disagio fisiologico (fig.1 discomfort index meteonetwork), ma anche con una vivace attivitá di rovesci di tipo temporalesco sui nostri rilievi confinanti con il Trentino (fig.2 mappa radar ARPAV); Infatti nel nostro ultimo incontro in cui si indicava un periodo di tempo stabile e caldo ( ricordiamoci, infatti, che una settimana avevamo circa 10 gradi in meno), si faceva anche cenno ad una certa riserva sul permanere della stabilitá.

🔷SITUAZIONE GENERALE
L’odierna instabilitá limitata in prevalenza ai rilievi, è da ascriversi, infatti, all’influenza di una saccatura atlantica a cui è associato un debole fronte quasi stazionario ( fig.3 carta in superficie con fronti -DWD). La situazione più interessante risulta tuttavia in quota perchè infiltrazioni più fredde daranno vita a due-tre giorni a instabilitá termodinamica ( fig.4 Geop e temperatura a 500 hPa BOLAM) che sarà,come detto, più avvertita sui rilievi, tuttavia sconfinamenti potranno aversi anche alla limitrofa pianura. Tale instabilitá sequestrerá un po’ di energia presente in Valpadana facendo diminuire le temperature anche in pianura di circa 3-4 gradi.

🔹PREVISIONI
Per mercoledí inizialmente cielo sereno, nel pomeriggio-sera sviluppo di nuvolositá cumuliforme specie sui rilievi con probabilità di isolati rovesci o temporali che solo localmente potranno interessare qualche zona della limitrofa pianura ( fig. 5 mappa riflettivitá Europa Suiss HD). Per giovedí previsioni analoghe con una maggior probabilitá degli eventi ( fig. 6 mappa riflettivitá Europa Suiss HD).

📍Temperature: minime tra 16 e 18 gradi con locali diminuzioni; massime sui 25/27 gradi per domani, in contenuto abbassamento per giovedí su gran parte della regione con valori compresi tra 24 e 26 gradi, nella parte meridionale fino anche 27 gradi.
Zero Termico: dagli attuali 3700 m in contenuta diminuzione fino si 3300 m di giovedì
📍Venti: In prevalenza orientali con colpi di vento negli eventuali temporali, intensificazione per giovedí.

A cura di Paolo Frontero.