TENDENZA PER I PROSSIMI GIORNI

TEMPORANEA STABILITÀ E RIPRESA DELLE TEMPERATURE, POI PROBABILE NUOVA PARENTESI INSTABILE CON CALO TERMICO.

La grande circolazione atmosferica mostra dei flussi in quota inizialmente anciciclonici o al più neutri (mercoledì, giovedì e prima parte di venerdì, fig. 1), successivamente una nuova saccatura probabilmente si abbasserà di latitudine proponendo una circolazione ciclonica (sabato e domenica, fig. 2 e 3)

La giornata di GIOVEDÌ 11 che si presenterà prevalentemente stabile su tutto il territorio regionale al mattino mentre dal pomeriggio saranno via via più compatti gli addensamenti cumuliformi in montagna che potrebbero anche dare origine con probabilità media o medio bassa (tra il pomeriggio e la sera) a rovesci e temporali.
Occasionalmente, sebbene con probabilità più basse, i fenomeni potrebbero interessa anche la fascia pedemontana.
Scarse le possibilità altrove.
Temperature in ulteriore e generale rialzo.

VENERDÌ: del tutto simile alla giornata precedente con le medesime possibilità di fenomeni per le zone indicate qui sopra.
Temperature stazionarie o in lieve ulteriore rialzo.

SABATO: giornata probabilmente divisa in due, mattinata generalmente ancora stabile e tendenza dal pomeriggio a fenomeni temporaleschi, dapprima sui rilievi ed in successiva estensione anche ai settori pianeggianti (tra pomeriggio e sera) con locali fenomeni di forte intensità.
Temperature dapprima stazionarie ed in successivo sensibile calo.

DOMENICA: decisamente più fresco ovunque con temperature in calo più sensibile in montagna.
Alternanza di schiarite e annuvolamenti (previsione da confermare nei prossimi aggiornamenti).

Analisi e previsione di Marco Rabito