IL TEMPO DELLA SETTIMANA PROSSIMA

MENO CALDO E UN PO’ DI INSTABILITÀ

La circolazione generale euro-atlantica è destinata a cambiare nel corso della settimana prossima. Dall’attuale promontorio africano presente sull’Italia (seppure già un po’ “limato” al nord), passeremo gradualmente a correnti occidentali più fresche e portatrici di variabilità.
Ricordiamoci comunque che siamo nel mese più caldo e quindi non ricorreremo certo a indumenti pesanti, sarà solo un caldo piú gradevole sia nelle temperature massime che nelle minime.
Nelle due carte si vede la situazione termica a 850 hpa di oggi, e quella prevista per giovedì, con l’evidente calo nella zona italiana.

Purtroppo non si prevedono per i prossimi giorni perturbazioni organizzate ma solo attività temporalesca localizzata e questo è un problema perché su alcune zone occidentali e meridionali della regione non piove seriamente da più di un mese e con il caldo record di giugno la situazione siccitosa è evidente.

Nelle giornate di lunedì e martedì sarà presente nuvolosità variabile con possibilità di temporali soprattutto sulle zone orientali e sui rilievi. Temperature in graduale calo.
Verso metà settimana potrebbe esserci una fase piú stabile ma di breve durata, seguita nella seconda parte della settimana da un nuovo peggioramento con calo termico.

Non ci è possibile essere più precisi vista la dinamica particolare che non permette di focalizzare nel dettaglio geografico né temporale.
Pertanto siete pregati di non chiedere che tempo farà nel paese x il tal giorno alla tal ora, non ci sarà possibile rispondere. Aggiungeremo comunque in seguito degli aggiornamenti con più dettagli.
Analisi di Fabio Turetti.