PREVISIONI PER VENERDÍ 18 GENNAIO 🌦️

🔷Buona serata a tutti voi con questa foto che testimonia la prima poca neve caduta ( Cortina-Baita Federa 1800 m), mentre in pianura pioggia dopo quasi un mese ( ultima precipitazione il 21 dicembre 2018). Tuttavia si è trattato di precipitazioni deboli ( fig 2 mappa isoiete ARPAV). Vi ricorderete delle previsioni a medio termine effettuate il 10 gennaio che avevano collocato per fine seconda decade la possibilitá di precipitazioni. Ma ancor più importante, ed ecco il vero senso di questo tipo di previsione, è l‘individuare il tipo di circolazione; infatti ad una situazione bloccata con flusso settentrionale freddo si è puntualmente sostituita una circolazione più mite ed aperta all’ovest.

🔷SITUAZIONE GENERALE
Dopo l‘odierno transito della perturbazione atlantica, domani si fará sentire, almeno nella parte centrale del giorno, l‘azione di un campo di alta pressione nei bassi strati con massimo di 1020 hPa sull‘Europa ( fig 3 campo barico DWD). Tuttavia in quota lo scenario è diverso essendoci una circolazione occidentale a tratti depressionaria (fig 4, campo di temperature e geopotenziale a 500 hPa-ECMWF) che non depone a favore specie per i prossimi giorni.

🔷PREVISIONI
Durante la notte precipitazioni residue con abbassamento del limite delle deboli nevicate fin verso i 700-800 m. Nel corso del mattino diradamenti con possibili locali formazioni nebbiose, in seguito e fino al primo pomeriggio schiarite anche ampie; verso sera alcuni modelli vedono un nuovo modesto e limitato peggioramento per un impulso da est con possibili deboli nevicate in zona Piccole Dolomiti.
📍Temperature in pianura tra 0 gradi del settore centro-occidentale a +4 verso la costa. Massime tra +7 e +9 gradi.
📍Zero termico inizialmente attorno ai 1300-1400 m in abbassamento nel corso di domani fino a 500 m.
📍Venti inizialmente deboli da ovest, dal pomeriggio intensificazione con venti di bora che sulla costa potranno raggiungere anche i 40-50 km/h

A cura di Paolo Frontero